martedì 25 giugno 2013

Diorama Hanomag 251/1 1:35

Ciao ragazzi, dopo qualche giorno di pausa (non voluta da me tral'altro) torno con grandi aggiornamenti. L'Hanomag è finalmente terminato!!
Oggi ho aggiustato qualcosa che non mi piaceva, ad esempio ho aggiunto altro fango qui e lì, ho modificato qualche colore e infine sporcato anche la parte superiore del mezzo e un altro po' gli interni.
Il risultato lo tovo accettabile e personalmente lascerei tutto così com'è, magari tra qualche giorno ci torno e vedo se si può modificare qualcosa o va decisamente bene così.
Per prima cosa vi mostro le foto e poi passo a descrivere come ho ottenuto questi risultati.


 Queste sono tutte foto fatte con il flash, quindi non proprio di ottima qualità. Domani sicuramente posto un altro di foto con la luce del giorno che rendono sicuramente di più l'idea dei colori.


 Queste invece sono 2 foto fatte senza flash (e con poca luce) che rispecchia quelli che sono i colori reali.














Ecco, questi sono i risultati, ed ottenerli non è stato troppo difficile, anzi. Per prima cosa, dopo aver verniciato completamente il carro, ho fatto una serie di lavaggi (su tutto il veicolo) con il flat brown ed il red brown della Tamiya. Poi ho fatto un altro lavaggio molto più consistente sui cingoli con il Dark Mud della AK Interactive molto doluito con il White Spirit a cui, quando ancora era umido, ho aggiunto con un pennello i pigmenti Dark Mud della MIG. Questo procedimento l'ho ripetuto un paio di volte poi ho messo ad asciugare i tutto. Dopodichè mi sono concentrato maggiormente sulla parte alta del veicolo: con un procedimento molto semplice imparato da Mig Jimenez ho riprodotto gli effetti che vedete dalle foto con l'Earth Effects della AK Interactive. Questo procedimento consiste nel fare alcune linee verticali su tutte le superfici del mezzo da invecchiare con il colore che si vuole utilizzare, poi, dopo 5-6 minuti, si passa un pennello piatto inumidito nel White Spirit su tutte le superfici in cui abbiamo fatto le linee in modo tale da sbavare il colore (facendo attenzione a non toglierlo completamente). Poi si lascia asciugare e il gioco è fatto. La tecnica più semplice del mondo.
Comunque, tornando a noi, sul tardi finalmente vi posterò qualche foto del "gigante" di cui vi parlavo mentre tra stasera e domani mattina vedrò di studiare un altro po' la scena del diorama perchè DEVO giungere ad una conclusione.
Per ora è davvero tutto, alla prossima! :)

2 commenti:

  1. Grande Alessio, sta venendo su bene! :D

    ciao

    lorenzo

    RispondiElimina
  2. Grazie Lorenzo, ma difficilmente raggiungerò i vostri livelli ;)

    RispondiElimina